lunedì 15 aprile 2019

Jimmy Wyble




sabato 13 aprile 2019

Il segreto di "Stella"


Stella by starlight è uno degli standard più interessanti per la ricchezza armonica.

Fra le tante tecniche armoniche utilizzate nella composizione di questo bellissimo brano ce n'è una che evidentemente in pochi conoscono...

È un prezioso segreto nascosto fra gli accordi e la melodia di questa musica.


https://guitarmindfulness.it/jazz-harmony/


Scopri di cosa si tratta nel video qui sotto!



Buona visione!

 


https://guitarmindfulness.it/jazz-harmony/

sabato 6 aprile 2019

Volevo diventare un chitarrista flamenco ma poi...


Oggi,  è venuto a trovarmi nel mio studio con sua figlia ginnasta, Aberto, un mio vecchio e caro allievo, portandomi due bellissimi doni: dei plettri con il mio nome e la scritta “ la via della chitarra jazz” stampati sopra e una bella chitarra da flamenco che lui non usava e teneva da tempo sotto il letto.

Ero felice e grato per questi doni bellissimi e anche perchè per me rivedere i miei vecchi allievi è sempre un grande piacere. Ma ancora non mi ero accorto di una cosa davvero speciale….

Una volta andati via Alberto e sua figlia, dalla stretta di mano atletica e portentosa, ho provato a suonare quella chitarra e mi sono reso conto che si trattava di un bello strumento! Poi guardando l’etichetta dentro la buca mi è tornata in mente la Spagna...

Avevo vent’anni anni e dopo la maturità, partii in autostop: volevo imparare il flamenco, così avevo deciso di partire per la Spagna con la mia chitarra e di vivere per un po’ di tempo lì, mi sarei mantenuto suonando e cantando in strada e avrei trovato il modo di studiare quella musica che mi affascinava così tanto, il flamenco!

Così fu, almeno per un po'...

Suonavo e cantavo a cappello e, quando non suonavo, andavo in cerca dei posti dove si ritrovavano i gitani a suonare il flamenco. 

Ad Alicante scoprii una piccola piazza con delle panchine all’ombra dove il passaggio era continuo: i chitarristi arrivavano, si fermavano giusto il tempo di bere una cerveza e suonare uno o due brani e poi andavano via. 

Tutti suonavano benissimo il flamenco, anche i bimbi di sei anni!

Avevo trovato proprio quello che cercavo ma un giorno decisi di andare a Valencia con degli amici che avevo conosciuto lì. 

La notte ci accampammo in spiaggia per dormire e, come al solito, prima di coricarmi, con una corda mi legai al polso la mia chitarra, per evitare che nel sonno me la portassero via.

Ma quella notte mentre dormivo fui narcotizzato e dei ladri mi portarono via tutti i soldi e soprattutto la mia chitarra che mi serviva per procurarmi da mangiare. 

Capii subito che il mio viaggio era finito; senza chitarra non avevo modo di procurarmi i soldi per vivere e alla fine decisi di tornare a casa.

Il mio sogno di imparare il flamenco si era miseramente infranto ma per fortuna alla stazione conobbi una bellissima ragazza dagli occhi scuri che aspettò il mio treno fino l’alba con me...

Ed ora eccomi qui, con questa chitarra fra le mani; una chitarra che è stata a lungo sotto il letto di un caro allievo e adesso, chissà perché, è stata donata proprio a me…

Spingo lo sguardo nella penombra della buca e a fatica leggo l’etichetta:


Manuel Raimundo
Valencia
ESPANA

Dunque...

A Valencia la mia amata chitarra con cui volevo imparare il flamenco mi fu rubata ma oggi, più di trent’anni dopo e proprio da Valencia mi arriva in dono una bella chitarra flamenco…

Cosa ne pensi?

Come dice una mia cara amica: l’Universo pettina!!!”

Grazie alla vita e grazie ad Alberto per questo dono prezioso!

Manuel