giovedì 12 luglio 2012

Analisi armonica: All the things you are

Continua il percorso sull'armonia funzionale iniziato con "l'introduzione all'armonia funzionale", che hai ricevuto iscrivendoti alla mailing list di Armonia Funzionale.

Se non ti sei ancora iscritto, puoi farlo qui:





Se non sei pratico della materia ti consiglio di andartela ad ascoltare, prima di proseguire con il video che trovi qui sotto, dedicato all'analisi dello standard "All the things you are".

Noterai che c'è qualche incongruenza fra gli accordi della partitura che c'è nel video e quelli dello spartito che ho utilizzato nella mia analisi. 

Sei in grado di spiegarti queste differenze?

Prima di lasciarti al video ti voglio tranquillizzare sull'eventualità che il linguaggio tecnico che utilizzo non ti sia familiare, non te ne preoccupare! 

Ci vuole un po' di tempo prima di abituarsi a questa terminologia. 

Se è necessario metti in pausa il video quando vuoi e riascoltalo più volte. 

Potrai poi fare pratica anche con le analisi di altri standard che seguiranno.

Se hai qualche dubbio lascia un commento, avrò cura di risponderti al più presto.

Buon ascolto!
Manuel Consigli

















6 commenti:

Marco De Cesare ha detto...

Ciao... sono mrcdecesar;
sul web ho trovato una partitura perchè non riuscivo a vedere;
vicino al C7b13 mette un Gsemidim: II V I minore che va al Fm7 di F minore arm?!
il Dbm7, il Cm7 e B° non ho capito: il diminuito può sost una dominante prim, second o un tritono: potresti aiutarmi a capire?

Alessandro Catenazzo ha detto...

Nel primo video la tonalità di impianto è Fm non Ab

Manuel Consigli ha detto...

Ciao Alessandro, ti sbagli! Il primo accordo è il Vim7 della tonalità di Ab e non il I di F-.
L'ambiente armonico in questo caso è molto chiaro in proposito!
Ciao
Manuel

Anonimo ha detto...

ci sono un sacco di registrazioni di all the things.... personalmente qualla che preferisco è quella di Frisell nel disco di Paul Motian " on broadway" che però non ho trovato su youtube.
anche queste non sono niente male....

http://www.youtube.com/watch?v=Gr_J_m1MiS8

http://www.youtube.com/watch?v=XH4u8GZiM70

http://www.youtube.com/watch?v=ztL06V3wb-4

http://www.youtube.com/watch?v=P-zMIEIJXvY

ciao
Gabriele Orsi

Lele ha detto...

Ciao, una domanda. A volte gli stessi brani suonati da musicisti diversi mi danno l impressione che siano totalmente diversi l uno dall altro, a questo punto perche si parla dello stesso brano?

ps: scusate l ignoranza, e gli apostrofi mancanti (tastiera straniera) :D

Mauro Bignami ha detto...

Analisi armonica molto chiara.

Grazie!